FIGHT CLUBBING A.S.D.:
A seguito della pubblicazione del DPCM di mercoledì 4 marzo 2020 circa le nuove misure disposte dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, le cui disposizioni hanno validità dalla data di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana fino al 3 aprile 2020, salvo diverse previsioni contenute nelle singole misure, la società Fight Clubbing di comune accordo con la Federazione Italiana FIKBMS e con gli Enti di Promozione di riferimento, adotta con effetto immediato le seguenti misure al fine di garantire il proseguo delle attività per i propri associati, nel rispetto del decreto ministeriale e delle norme igienico sanitarie indicate dal Ministro della Salute:

CONSIDERATO CHE:
1) Lo sport di base e le attività motorie in genere, svolte all’aperto ovvero all’interno di palestre, piscine e centri sportivi di ogni tipo, sono ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il rispetto della raccomandazione di cui all’allegato 1, lettera d (mantenimento, nei contatti sociali, di una distanza interpersonale di almeno un metro);
2) Sono inoltre consentite le sedute di allenamento degli atleti agonisti, senza la presenza di pubblico (ovvero persone esterne alle associazioni);
3) Le associazioni e le società sportive, a mezzo del proprio personale medico, sono tenute ad effettuare i controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del virus COVID-19 tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli accompagnatori che vi partecipano.

PRESA VISIONE CHE:
Bisogna rispettare le seguenti misure igienico-sanitarie:
a) Lavarsi spesso le mani. Si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani;
b) Evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;
c) Evitare abbracci e strette di mano;
d) Mantenimento, nei contatti sociali, di una distanza interpersonale di almeno un metro;
e) Igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie);
f) Evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, in particolare durante l’attività sportiva;
g) Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;
h) Coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;
i) Non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;
l) Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;
m) Usare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o se si presta assistenza a persone malate.

SI STABILISCE CHE:
FIGHT CLUBBING suggerisce la pratica sportiva nel pieno rispetto del decreto, con i seguenti accorgimenti per tecnici, personale e associati all’interno della propria struttura:

PULIZIA E SANIFICAZIONE DEGLI AMBIENTI:
1) Pulizia quotidiana degli ambienti e delle aree della struttura effettuata da un’impresa specializzata, attraverso l’uso di specifici prodotti antibatterici (di cui si allega scheda tecnica), quali detergenti disinfettanti schiumogeni, per la pulizia e la disinfezione delle superfici, con azione disinfettante svolta dal cloro attivo contenuto nei prodotti, che elimina batteri, funghi e lieviti (P.M.C. Reg. Min. salute n° 19113);
2) Sanificazione e disinfezione periodica della struttura al fine di garantire la massima tutela degli associati, in chiave di prevenzione e massima tutela;
3) Messa a disposizione di tutti gli associati di Spray Igienizzanti con antibatterici e soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani, all’inizio e al termine di ogni allenamento;
4) Controlli effettuati da parte di personale medico per contenere il rischio di diffusione del Covid-19 tra atleti, tecnici, dirigenti, accompagnatori e associati, e controlli effettuati presso la struttura attraverso l’utilizzo quotidiano di un Termometro frontale a infrarossi (senza contatto), raccomandato dai medici, delicato ed igienico, per la misurazione di febbre e temperatura corporea;
5) Possesso di regolare certificato medico da parte degli associati per la pratica sportiva dilettantistica e agonistica, con la consapevolezza che gli allenamenti dovranno avvenire esclusivamente in presenza di un tecnico qualificato, nel rispetto delle norme ivi indicate, e che non sarà consentito allenarsi in presenza di sintomi lievi come raffreddore, mal di gola, tosse e febbre, oppure sintomi più severi quali polmonite e difficoltà respiratorie.

GUIDE LINEA PER GLI ALLENAMENTI:
1) Sono consentiti allenamenti esclusivamente alla presenza di un tecnico qualificato, il quale dovrà far rispettare il mantenimento di una distanza tra le persone di almeno un metro. Sono pertanto consentiti tutti gli allenamenti individuali e di gruppo quali corpo libero, tecnica, sacco, circuiti e similari. Non sono altresì consentiti allenamenti in coppia, quali clinch, lotta, sparring e colpitori;
2) I corsi verranno rimodellati per numeri limitati di persone, evitando classi numerose, nel rispetto della metratura delle sale e della distanza di sicurezza;
3) Sarà consentito salutarsi evitando strette di mano, adottando gli inchini tradizionali delle arti marziali;
4) Si vieta lo scambio o la condivisione di bevande e bicchieri;
5) Si raccomanda l’utilizzo di fazzoletti da applicare di fronte la bocca in caso di tosse o starnuti (è fatto divieto utilizzare fazzoletti già usati, e dopo l’utilizzo si raccomanda di chiudere il fazzoletto in busta e gettarlo nell’immondizia, provvedendo a lavare le mani per almeno 40 secondi);
6) Laddove il tempo lo consentirà, verranno incentivati allenamenti all’aperto, nell’attigua Pineta di Pescara (si consiglia pertanto di portare sempre scarpe da corsa nel borsone);
7) Si raccomanda un’ottima igiene personale, ricordando che una corretta igienizzazione delle mani è fondamentale per prevenire il contagio e limitare il rischio di diffusione del nuovo coronavirus. Si raccomanda inoltre di lavare e cambiare abiti e vestiti, con particolare attenzione al materiale utilizzato per gli allenamenti.

LIMITAZIONI STRUTTURALI:
1) E’ consentito l’utilizzo ridotto di spogliatoi e docce, comunque garantito, nel rispetto della distanza minima di sicurezza tra i vari associati (a scopo preventivo si suggerisce di limitare al massimo tale utilizzo);
2) Si effettuano su richiesta lezioni private o lezioni a domicilio.

DIVIETI:
1) L’uso della palestra e la pratica dei corsi è limitato ai soli associati;
2) E’ fatto divieto frequentare la struttura, per un periodo di 14 giorni, laddove si rientri in uno dei seguenti casi:
  • a) Persone immunodepresse;
  • b) Persone anziane;
  • c) Persone che non godono di buona salute;
  • d) Persona influenzate o con sintomi lievi come raffreddore, mal di gola, tosse e febbre, o sintomi più severi quali polmonite e difficoltà respiratorie;
  • e) Persone che sono state nelle zone a rischio indicate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, o persone che sono state a contatto con terzi provenienti dalle suddette zone.

SUGGERIMENTI:
1) Si raccomanda l’assunzione quotidiana di Vitamina C pura, al fine di prevenire influenze e per ottimizzare la reattività generale delle cellule immunitarie;
2) Si raccomanda l’assunzione di Zinco per garantire il corretto funzionamento del sistema immunitario;
3) Si raccomanda l’assunzione di Acqua più volte al giorno, al fine di mantenere la gola sempre umida e prevenire la diffusione di virus per via orale;
4) Al fine di prevenire i rischi del contagio, si suggerisce una consulenza con il proprio medico di fiducia o di chiamare il 1500, numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute. Coloro che dovessero riscontrare sintomi influenzali o problemi respiratori non devono recarsi in pronto soccorso, ma devono contattare il numero 112.

CONCLUSIONI:
Fight Clubbing augura a tutti di continuare a vivere serenamente, con senso civico e coscienziosità, nel rispetto del decreto ministeriale, tenendo bene a mente che l’attività sportiva è una straordinaria alleata della salute, tutela il benessere dell’organismo, previene l’accumulo di chili in eccesso e i fastidi ad essi connessi, supporta le performance fisiche e intellettive, attenua lo stress e mantiene un buon tono dell’umore.
Secondo gli studi di ISS, Coni e Ministero della Salute, l’attività fisica è infatti “uno dei principali strumenti per la prevenzione delle malattie croniche non trasmissibili, per il mantenimento del benessere psicofisico e per il miglioramento della qualità della vita, in ambo i sessi e a tutte le età”.
In Italia, stando ai dati Istat, oltre una persona su tre (oltre 20 milioni) ha dichiarato di praticare sport nel tempo libero, ma ben 23,1 milioni (quasi il 40%) sono totalmente inattivi: il tutto in un Paese che continua inesorabilmente a invecchiare.
L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), raccomanda per bambini e adolescenti, da 5 a 17 anni, almeno 60 minuti di attività (da moderata a intensa) cumulabili ogni giorno. Per gli adulti (18-64 anni), 150 minuti di attività aerobica moderata o 75 di sforzo intenso ogni settimana e lo stesso vale per gli anziani.

Pescara, il 05/03/2020

Il Presidente
Andrea Sagi