Khabib Nurmagomedov e suo padre aprono ufficialmente al rematch contro Conor McGregor, ad un’unica condizione: UFC dovrà mettere in palio una borsa di 100 milioni di dollari!

A lanciare il rematch tra i 2 è stato lo stesso Presidente Dana White subito dopo la vittoria di sabato dell’Irlandese, dichiarando che dopo il match tra Nurmagomedov e Ferguson, i riflettori saranno puntati sul rematch del secolo:

«Tantissimi fighter vorrebbero combattere contro Conor, e ci sono tanti match interessanti cui potremmo dar vita. La verità è che negli ultimi anni tutti avrebbero voluto combattere con Conor. Ma se si guarda a ciò che può avere un senso, tutte le strade portano all’incontro con Nurmagomedov. Conor è ossessionato da quel rematch.
Khabib ha 28 vittorie e 0 sconfitte, è imbattuto ed è l’attuale campione del mondo. Dopo la vittoria di Conor, considerando anche quanto è diventato famoso Khabib, ci troveremo di fronte a un incontro straordinario che tutto il mondo vorrebbe vedere. Sarebbe come un “Hagler vs Hearns”, un “Ali vs Foreman” o un “Ali vs Frazier”.
Il match, per il Titolo della 155 libbre, non si terrebbe a Mosca. Las Vegas avrebbe senso, ma a Khabib non piace. Altri posti? Dallas, New York, o uno stadio in Inghilterra.»

E l’opzione Europea ha trovato il consenso dello stesso McGregor: «Se dovrà disputarsi in Europa, si farà in Irlanda. Amo l'Inghilterra ma combattere a casa mia sarebbe davvero esaltante».