Si è spento a 95 anni Stan Lee, pseudonimo di Stanley Martin Lieber, nato a New York il 28 dicembre 1922, celebre fumettista, editore, produttore cinematografico e televisivo statunitense, noto per essere stato presidente e direttore editoriale della casa editrice di fumetti Marvel Comics.


Tra le sue tantissime creature, indimenticabili rimarranno Spider Man (1962), Hulk (1962), Thor (1962), Iron Man (1963), X-Men (1963), i Fantastici 4, gli Avengers, Black Panther e altri personaggi in grado di lottare in un mondo in crisi, regalando sorrisi a bambini e sogni a persone di qualsiasi età. 


“Qualcuno vuole fare un film sulla mia vita, ma mi chiedo come diavolo pensa di fare. Non sono mai stato arrestato, non mi sono mai drogato e sono sposato con la stessa donna da 54 anni. Non c'è niente nella mia vita che possa interessare alla gente.”


Lee, che si era affacciato nel mondo dei fumetti nel lontano 1939, era stato in grado di trasformare la Marvel da piccola società a colosso mondiale, successivamente venduta alla Disney nel 2009.


"C'è stato un tempo in cui credevo di non aver fatto niente di importante nella vita. Ci sono persone che costruiscono case e ponti, altre che fanno ricerche mediche, mentre io scrivo storie di personaggi di fantasia in maschera, che fanno cose fuori dall'ordinario. Ma oggi sono arrivato a convincermi che anche l'intrattenimento non è cosa da poco".

Riposa in pace Stan!